Ruolo: Associato Inaf

Contatti

  • Stanza: C-408
  • Telefono: +39 051 639 8653
  • Email: nazzareno.mandolesi@inaf.it

Informazioni personali


Curriculum vitae

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Nome MANDOLESI NAZZARENO IndirizzI 1-DIPARTIMENTO DI FISICA E SCIENZE DELLA TERRA – UNIVERSITÀ DI FERRARA -VIA SARAGAT, 1 – 44100 FERRARA 2-OAS – INAF – VIA GOBETTI, 101 – 40129 BOLOGNA E-mail nazzareno.mandolesi@unife.it nazzareno.mandolesi@inaf.it ESPERIENZA LAVORATIVA: Tecnico/Scientifica/ Gestionale/Accademica 2012-oggi Professore a contratto presso Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra. Titolare del corso “Space Physics” 2012-oggi Associato INAF 2018 Valutatore progetti PRIN/MIUR 2017-oggi Collabora alla realizzazione degli Strumenti MWI e SCA a bordo del satellite MetOp- SG (ESA-EUMETSAT) 2016 Collabora come membro di HISPAC al documento preparatorio del DG ESA in vista della riunione ministeriale delle Agenzie Spaziali dell’ESA 2016 Partecipa all’incontro bilaterale Italy-Korea a Seoul organizzato dal’Ambasciata Italiana e viene invitato a tenere Seminari all’Univarsità di Sejong , al KAST e all’KIAS 2106 Viene invitato dall’Accademia delle Scienze Coreana a tenere un plenary talk 2014 Partecipa alla 26ma Solvay “Conference on Physics” (Bruxelles 9-11 ottobre 2014), prestigioso meeting su invito organizzato dall’Istituto di fisica e chimica Solvay ad iniziare dallo storico primo incontro del 1911 2014-2017 Membro di HISPAC- ESA (HIgh level Science Policy Advisory Committee), comitato del Direttore Generale dell’Agenzia Spaziale Europea 2013 Nomina del Consiglio dei Ministri a componente del Consiglio Direttivo di ANVUR; Rinuncia 2012-2015 Presidente della Società e-Geos, azienda Telespazio-ASI leader internazionale nel business geo-spaziale 2011-2014 Membro del CdA ASI (designazione MEF) 2011 Designato MIUR membro del CdA INAF; Rinuncia 2011-2014 Consulente ASI nel Comitato Paritetico di raccordo ASI-INAF 2010-2013 Membro del SSAC (Space Science Advisor Committee) dell’ESA 2010-2012 Vice-Presidente Centro Studi Sviluppo per la Sicurezza TTS (ttsecurity.net) 2010-2014 Esperto Valutatore MIUR di progetti PON e Cluster Nazionali nel settore “Aeronautica e Aerospazio” 2005-oggi Membro Collegio Docenti Fisica dell’Università di Ferrara 2005-2010 Direttore dell’Istituto IASF-Bologna dell’INAF 2004-2010 Responsabile dell’Ufficio di Innovazione Tecnologica (UIT) di INAF, poi Servizio di Innovazione Tecnologica (SIT) dell’INAF 2004-2007 Membro del “Consiglio di Amministrazione” di ASTER (Consorzio di trasferimento tecnologico tra Regione Emilia Romagna, CNR, ENEA, Università della Regione, Industria) 2004 Valutatore nel “Review Panel” di PPARC (Particle Physics and Astrophysics Council – UK) di progetti di astrofisica in UK 2003 Presidente dell’Area della Ricerca del CNR di Bologna 2003-2004 Membro del “Comitato Tecnico Scientifico” di ASTER (Consorzio tra Regione Emilia Romagna, Università Regionali, Enti di Ricerca e Industrie regionali per il trasferimento tecnologico) 2003-2008 Valutatore del “Peer Review College” di EPSRC (Engineering and Physical Sciences Reserch Council- UK) di progetti di ingegneria e fisica in UK 2002-2003 Membro nel “Consiglio Tecnico Scientifico” dell’Agenzia Spaziale Italiana ASI 2000-2005 Responsabile di IASF (Istituto di Astrofisica Spaziale) - Sezione di Bologna del CNR 2000 Membro del gruppo di valutazione del JPL/NASA-Caltech (Pasadena-USA) di sistemi criogenici spaziali 1998-oggi Membro del comitato internazionale “Planck Science Team” di ESA come Principal Investigator di Planck-LFI 1993-oggi Responsabile del Consorzio Internazionale Planck LFI (Italia, USA, UK, Spagna, Norvegia, Finlandia, Germania, Svizzera, Danimarca e Canada) e Principal Investigator (PI) della missione ESA Planck 1997-2000 Membro del “Planck Telescope Working Group” e “Planck Payload Working Group” di ESA 1997-1998 Membro del “Tiger Team” dell’ESA per integrazione delle missioni spaziali Herschel e Planck 1996-2002 Membro del Comitato Scientifico della Missione ASI “Beppo-SAX” 1994-1998 Membro del ESSC (European Space Science Committee) di ESF (European Science Foundation) 1994-2000 Direttore dell’Istituto TESRE-CNR, Bologna 1993-1996 Membro dei gruppi di lavoro ESA “Assessment Study Team” e “Science Working Team” per lo studio di fase A della missione spaziale COBRAS/SAMBA 1992-1998 Membro del Consiglio di Amministrazione del “Consorzio di Ricerca Gran Sasso” 1992-1994 Membro del Comitato internazionale "Space Station Utilization Panel" dell’ESA 1990 “Dirigente di Ricerca” CNR 1988-1994 Membro e Segretario Scientifico del "Comitato Nazionale Spazio" del CNR 1988-1992 Membro dell’AWG (Astronomy Working Group) dell’ESA 1988 “Primo Ricercatore” CNR 1984-1995 Co-Responsabile della camera infrarossa ISOCAM a bordo del satellite ISO (Infrared Space Observatory) dell’ESA 1981-1985 Responsabile della collaborazione Italia-Usa per la misura precisa della Temperatura del Fondo Cosmico a microonde (CMB) insieme al gruppo del Lawrence Berkeley Laboratory di G. Smoot (premio Nobel per la fisica nel 2006) 1978 Professore Visitatore, Haverford College, PA-USA 1975-2010 Responsabile del Gruppo "Astronomia Infarossa e Cosmologia Sperimentale" dell’Istituto TESRE-CNR 1974 Borsa di studio UKAEA (United Kingdom Atomic Energy Agency) presso Harwell UKAEA Research Establishment, Harwell (UK) 1970-1971 Borsa di studio ESRO (European Space Research Organization) presso Imperial College of Science and Technology, Londra 1969 Ricercatore CNR 1968-1969 Contrattista dell’Università di Bologna 1969 Laurea in Fisica – Università di Bologna PREMI ALLA CARRIERA 1998 Premio “Bruno Rossi Prize” dell’American Astronomical Society 2009 Encomio ESA e ASI in qualità di Principal Investigator della missione Planck 2009 Premio “Truentum” della Città di S. Benedetto del Tronto 2010 Premio alla carriera “Città delle stelle” della Città di Padova 2010 Premio “Grand Prix” dell’Associazione Aeronautica e Aerospaziale Francese 2014 Medaglia “Amaldi” della Società Italiana della Relatività Generale e Fisica della Gravitazione (SIGRAV) 2015 Premio Edison Volta della European Physical Society (EPS), the Centro di Cultura Scientifica Alessandro Volta and Edison S.p.A. 2018 Royal Astronomical Society “Group Achievement Award in Astronomy” assegnato al Planck mission team 2018 Gruber Prize in Cosmology assegnato ad personam + al Planck Team 2018 Marcel Grossmann Prize assegnato al Planck Team 2018 Premio ad personam Gruber 2018 per la Cosmologia come PI Planck 2019 Cocconi Prize – European Physical Society to WMAP&Planck Teams Esperienze gestionali, amministrative Nella mia carriera professionale ho maturato consolidate e pluriennali esperienze nella gestione e amministrazione e valutazione di istituti di ricerca, società consortili e società private operanti nei settori delle attività di ricerca e industriali dell’aerospazio sia a livello nazionale che internazionale. Elenco le principali attività: • Membro per 6 anni del Comitato Nazionale per le Scienze Fisiche del CNR. Esperienza maturata: gestione delle risorse umane e finanziarie degli istituti della fisica dell’Ente; nomina dei direttori degli Istituti del CNR; nomina dei componenti dei Consigli Scientifici; valutazione attività di ricerca e bilanci degli istituti; valutazione tecnica/gestionale/amministrativa dei “Progetti Finalizzati” di fisica. In particolare mi sono occupato delle attività spaziali come componente e segretario del Comitato Nazionale Spazio del CNR. • Membro per 4 anni dell’AWG (Astronomy Working Group) dell’ESA: comitato internazionale con il compito di valutare la fattibilità e validità scientifica di nuove missioni spaziali di astronomia. • Membro per 6 anni del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Ricerca Gran Sasso, società consortile tra Enti di ricerca, Università dell’Aquila, Regione Abruzzo e Telespazio per la promozione scientifica e ambientale dell’area su cui grava il laboratorio di fisica nucleare del Gran Sasso. Durante tale incarico ho acquisito una rilevante esperienza in una Società pubblica/privata con finalità legate ad attività produttive anche nel campo del telerilevamento. Similmente ho famigliarizzato con la compilazione dei bilanci di Società con statuto privatistico. • Per 16 anni alla guida dell’Istituto TESRE/CNR, poi IASFBO/INAF, istituto di ricerca sperimentale spaziale, uno dei fondatori della ricerca spaziale italiana, presente nella maggior parte delle missioni spaziali astrofisiche della storia dello spazio in Italia. In tale ruolo ho acquisito una vasta esperienza nel campo della gestione del personale (fino a cento fisici, ingegneri, tecnici, studenti, personale amministrativo), nella gestione amministrativa, nella valutazione della ricerca e nella compilazione dei bilanci dell’Istituto. • Per molti anni membro del Consiglio Tecnico Scientifico e poi del Consiglio di Amministrazione del Consorzio ASTER, società consortile tra la Regione Emilia-Romagna, le Università e gli Enti pubblici di ricerca CNR dell’Emilia Romagna, ENEA e il sistema regionale delle Camere di Commercio che, in partnership con le associazioni imprenditoriali, promuove l’innovazione del sistema produttivo regionale. In questo ruolo ho acquisito esperienza nel campo della creazione di impresa, innovazione e trasferimento tecnologico. • Ideatore e principale promotore della missione di cosmologia Planck dell’ESA e per 28 anni alla guida del Consorzio internazionale LFI a cui hanno partecipato più di 100 Istituti Scientifici/tecnologici di 11 Paesi e molte centinaia di scienziati/ingegneri/tecnici. La gestione del personale, delle Agenzie spaziali finanziatrici, delle industrie, del collegamento con ESA e con ASI ha richiesto un enorme impegno e prontezza di risposta per decisioni cruciali e momenti critici. Il Progetto tecnologicamente complesso difficile (circa 80 sensori alle microonde, radio o bolometrici, raffreddati criogenicamente nello spazio fino a 100 milliKelvin), il vasto Consorzio internazionale e la difficoltà della sincronizzazione dei finanziamenti, cronicamente insufficienti, danno merito al successo scientifico della missione testimoniato dalla produzione scientifica e dai risultati, riportati dai media di tutto il mondo ed entrati nei libri di testo scolastici. • Membro per 3 anni del SSAC (Space Advisory Committee) dell’ESA, alto comitato di consulenza dell’ESA. Propone allo SPC (Space Program Committee) l’approvazione di nuove missioni spaziali del programma scientifico. In questo ruolo ho acquisito esperienze nel campo della gestione del programma scientifico europeo in un contesto globale. • Docente del corso per dottorandi di Innovazione e trasferimento tecnologico presso IUSS – Università di Ferrara. Fanno parte del corso elementi di marketing, finanza ed economia, business plan, stesura di bilanci. • Membro per 2 anni del Consiglio Tecnico Scientifico dell’ASI. • Membro per 3 anni del Consiglio di Amministrazione dell’ASI. • Presidente per 3 anni della Società e-Geos (azienda con più di 200 dipendenti con sede a Roma e Matera). In questo ruolo ho acquisito una insostituibile esperienza nel campo della gestione di impresa leader mondiale nel campo della geo-information,, nella valutazione degli obiettivi economici, di marketing, nel campo della sicurezza, nell’analisi dei bilanci, dell’auditing. Il Presidente di e-Geos, responsabile legale, è responsabile per la Sicurezza e dell’internal auditing. Il Presidente di e-Geos ha inoltre il compito della supervisione del progetto di bilancio periodico e della pianificazione strategica. • Collabora agli esperimenti MWI e SCA a bordo della missione metereologica ESA/EUMETSAT MetOp SG-B Esperienze nel campo della valutazione Nel campo della valutazione di progetti tecnologici e spaziali ho acquisito una vasta esperienza sia nazionale sia internazionale partecipando a gruppi di lavoro ad hoc o come valutatore individuale. Ho ricevuto l’incarico di valutatore da molti Enti tra cui: PPARC (oggi UK Space Agency), Jet Propulsion Laboratory, NASA, ESA, MIUR (PON e Cluster Nazionali aerospaziali), ASI. Tale esperienza è stata riconosciuta ai più alti livelli istituzionali con la mia nomina da parte del Consiglio dei Ministri al Consiglio Direttivo dell’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione dell’Università e della Ricerca), massimo organo di valutazione del sistema universitario e della ricerca nazionale. Ho rinunciato alla nomina per motivi personali. Competenze di Business Administration Quale partecipante o responsabile ai massimi livelli di organismi/istituti/gruppi di lavoro/società ho acquisito competenze nei settori dell’economia, finanza, marketing, processi industriali, gestione del personale e gestione di impresa. Tali competenze mi hanno guidato nel ruolo di Presidente della Società e-Geos, leader internazionale nel campo della geo-information. Conoscenza delle problematiche delle relazioni industriali nel settore aerospaziale Ho acquisito una rilevante esperienza nel settore delle problematiche delle relazioni industriali nel settore aerospaziale inizialmente come responsabile di esperimenti spaziali complessi e responsabile dell’Ufficio di Trasferimento Tecnologico dell’INAF e in seguito come valutatore di progetti PON e Cluster Nazionali aerospaziali. In tale ruolo ho interagito sia con le più importanti aziende e con PMI del settore affrontando problematiche aziendali con l’ottica del valutatore. Curriculum scientifico Il mio curriculum scientifico è orientato alla fisica e cosmologia sperimentale in laboratorio e a bordo di missioni spaziali. Ho un’estesa esperienza in campo sistemistico, in particolare nel settore aerospaziale e nel campo delle onde radio/microonde/onde millimetriche (ottiche, ricevitori, antenne ecc.). Ho una consolidata esperienza gestionale sia nazionale, alla guida di progetti e gruppi/istituti di ricerca nazionali, sia internazionale alla guida di gruppi di ricerca internazionali, nonché di gruppi di consulenza scientifica e tecnologica. Ho una lunga esperienza nel campo della valutazione di progetti scientifici e tecnologici. Quale Principal Investigator e Responsabile di uno dei due esperimenti a bordo del satellite Planck dell’ESA ho gestito il Consorzio Internazionale di Università, Istituti di Ricerca e Industrie che ha coinvolto, durante la realizzazione della missione, più 1000 persone; hanno fatto parte del Consorzio Planck più di 400 ricercatori e ingegneri per l’operabilità del satellite e per l’analisi e interpretazione dei dati. Il Consorzio Planck ha terminato la sua funzione con il rilascio pubblico finale di tutti i dati, mappe, prodotti secondari, publicazioni ecc. (Legacy di Planck). L’ultimo volume (pubblicazione speciale di ASTRONOMY and ASTROPHYSICS con i lavori dei dati finali sarà reso pubblico nel 2021. Ho diretto, senza soluzione di continuità, inizialmente come Direttore, poi come Responsabile si Sezione, quindi ancora come Direttore, un Istituto del CNR (oggi dell’INAF) dal 1994 fino al 2010. Nel 2010 mi sono dimesso volontariamente dall’incarico per seguire la missione Planck. Dal 2004 mi sono interessato al trasferimento tecnologico e, a tale scopo, ho creato nell’INAF l’Ufficio nazionale di Innovazione Tecnologia (UIT), poi Servizio di Innovazione Tecnologica (SIT/INAF) di cui sono stato responsabile fino al 2011. In cinque anni INAF ha depositato 20 brevetti e attivato quattro Società di spin-off.. Dal 2012 al 2017, come Professore a contratto, ho tenuto un corso multidisciplinare per Dottorandi presso IUSS (Università di Ferrara) su “Dalla Scienza al mercato: Impatti del Trasferimento tecnologico sull’economia del Paese”. Dopo una lunga carriera presso il CNR e INAF, sono oggi docente a contratto dell’Università degli Studi di Ferrara per iòl corso di Space Physics. Molte centinaia sono gli “invited talks” che ho dato su invito di organizzatori di Congressi nazionali e internazionali e di organizzazioni internazionali quali CERN, ESA, INAF e NASA, ONU ecc. Nel progetto nazionale COSMOS, finanziato da ASI, sono stato responsabile del pacco di lavoro “Futuri esperimenti spaziali per la CMB”. Ho un background rilevante di Know-how scientifico e tecnologico: esperimenti, spaziali e da terra, per lo studio della radiazione cosmica di fondo – CMB – (ottiche, antenne, feeds, ricevitori, analisi dati, effetti sistematici), tecnologie e materiali spaziali, cosmologia della CMB (foregrounds, distorsioni spettrali, likelihood, modelli lambda-CDM, polarizzazione della CMB, inflazione, modelli pre-inflazionari e fisica fondamentale, fluttuazioni quantiche primordiali). Tra i miei interessi scientifici più recenti fanno parte la correlazione della fisica quantistica e la medicina (invited speaker nel convegno “Cervello e processi quantistici della mente”. La mia carriera in campo scientifico e tecnologico è documentata dalla produzione di: • più di 480 pubblicazioni su Riviste Scientifiche (dati NASA Astrophysics Data System). • più di 500 rapporti interni e tecnici • più di 1000 documenti relativi allo sviluppo di missioni spaziali (ISO, Planck) • circa 55.000 citazioni (dati NASA Astrophysics Data System) • H-index: 94 • Undici premi in ambito nazionale e internazionale alla carriera Ho partecipato come chairman/membro a comitati organizzativi di numerosi Workshops e Simposi nazionali e internazionali. Ho fatto numerosissimi (oltre 350) seminari su invito in tutto il mondo. Ho più di 40 anni di esperienza nel campo della promozione e organizzazione della ricerca e nella gestione e valutazione di attività scientifiche e tecnologiche. Ho contribuito alla diffusione della cultura scientifica attraverso la promozione di conferenze pubbliche, seminari, fiere come “Dall’Antartide al Cosmo” (1998), “Tra natura, scienza e tecnologia” (1999) e “Universo 2000” (2000), Scienza in piazza (Bologna 2010-2014) e molte altre. Sono autore di un libro dal titolo “Le stelle viste da bordo” (Portoria Editrice, 1998). Ho scritto numerosi articoli su riviste di divulgazione scientifica tra cui “Le Scienze”, “le Stelle”, “Science”, CERN Courier, SpaceMag ed altre. Ho contribuito, attraverso interviste, alla realizzazione numerosi documentari televisivi di reti nazionali e internazionali e articoli di giornali e riviste. Ho partecipato a numerose discussioni in “Tavola rotonda” su argomenti relativi alla ricerca (tecnologia, scientifica, spaziale), trasferimento tecnologico, geopolitica, sia in ambito nazionale che internazionale. Nel campo della formazione sono stato supervisore di numerosi studenti di laurea e di dottorato dell’Università di Bologna e Ferrara. Ho una lunga esperienza in campo sistemistico e gestionale. Negli ultimi anni mi sono intensamente interessato ad attività di “osservazione della terra” (monitoraggio ambientale, meteo e sicurezza) e ho scritto vari articoli di geopolitica. Recentemente mi sto occupando del ruolo della fisica quantistica nella medicina e in particolare nei processi della mente. Contributions to Cosmology In the 70’s NM, leading his group in Bologna, involved in the first experiments for searching CMB anisotropies at 10 GHz in collaboration with US (Bruce Partridge) and Norwegian (J.E. Solheim) teams. The results were upper limits in dT/T. In the 80’s NM is part of the American/Italian Collaboration for CMB absolute Temperature meas.s from the high altitude UC White Mountain Research Station together with George Smoot, Bruce Partridge, Giorgio Sironi and Luigi Danese. The results were the most precise CMB temperature meas.s at frequencies lower than the later COBE results. Since 1993 NM is the Principal Investigator of Planck LFI the most sensitive instrument for all sky CMB anisotropies measurements in the range 30 to 70 GHz following COBE & WMAP. The ESA mission Planck (LFI + HFI) results have left a cosmology legacy for many years if not decades.